Artrosi

 

Un po' di storia...

L'artrosi della colonna è vecchia come il mondo.

Gli scheletri dei dinosauri di 200 milioni di anni fa, dell'uomo di Giava di 500 mila anni fa e dell'uomo di Neandertal di 40 mila anni avanti Cristo, evidenziano lesioni caratteristiche dell'artrosi.

È presente dopo i 40 anni e colpisce il 5% delle persone. L'artrosi è un processo degenerativo della cartilagine articolare provocata principalmente da un logorio quotidiano che assottiglia e rompe la cartilagine e compromette il movimento dell'articolazione.

L'artrosi si presenta quando la cartilagine che serve ad attutire i colpi fra un osso e l'altro si altera, le due estremità ossee si avvicinano, si deformano e incominciano a sfregare l'una contro l'altra causando dolori acuti e riducendo la mobilità. Il dolore può essere conseguente ad uno sforzo fisico, ad una forte rigidità muscolare che limita i movimenti e porta l'individuo ad immobilizzare l'articolazione nella posizione meno dolorosa.

Si possono formare lungo i bordi delle articolazioni alterate, delle piccole protuberanze o speroni, denominate osteofiti, che possono causare dolori irradiati e limitare il movimento. L'artrosi appare maggiormente nelle articolazioni che reggono il peso del corpo: colonna vertebrale, anche, ginocchia.

Nelle donne sono più frequentemente colpite:

- la colonna cervicale e dorsale
- l'anca
- le mani e i piedi;

nell'uomo:

- la regione lombare
- le spalle
- i gomiti e i polsi

Un'articolazione logorata dall'invecchiamento può diventare dolente quando coesistono diverse condizioni come i traumi, l'obesità, squilibri metabolici e cattive abitudini alimentari.

 

Movimenti consigliati

I movimenti psicomotori sono consigliati alle persone affette da artrosi, per accrescere mobilità nelle articolazioni e rafforzare contemporaneamente muscoli, tendini e legamenti.

- Rotazione del dorso in posizione seduti e allungati sul fianco
- Rotazione della spalla
- Orologio pelvico e basculla del bacino
- Respirazione

dal libro di Tina Broccoli "Scopri e vivi la tua sessualità" - con il Metodo Feldenkrais

 

Suggerimenti

Poiché si tratta di una patologia, i movimenti consigliati ed esposti sul sito web potrebbero portare un sollievo momentaneo.

Per ottenere un risultato cospicuo che fa sentire un miglioramento corporeo, si consiglia di soggiornare al Centro per ricevere una serie di lezioni individuali dove l'insegnante potrà osservare, muovere, far sentire, migliorare la mobilità e l'ampiezza del movimento articolare dell'articolazione, affinché la persona possa sentirsi meglio e abbia la percezione di aver recuperato in parte la salute che aveva perduto.