L'occhio e la vista

 

Ascolta e conta i battiti delle ciglia

 

- Quante volte batti le palpebre in un minuto?
- Controlla la frequenza e registra sulla tabella.
- Generalmente si considera normale battere le palpebre ogni 3 secondi, cioè circa 20 volte al minuto.

 

DATA
         
ORA
                   
Battiti delle ciglia al minuto
                   


Battendo frequentemente le palpebre con un movimento volontario si ottiene un effetto rilassante e si aiuta la funzione naturale di:

- lubrificazione deli occhi
- dare agli occhi un attimo di riposo, quando le palpebre sono abbassate.

DX
SX
DX-SX


Come percepisci
l'occhio destro?
Disegnalo.


Come percepisci
l'occhio sinistro?
Disegnalo.


Come percepisci
gli occhi dx e sx?
Disegnali.

Prima della lezione A.T.M.
Prima della lezione A.T.M.
Dopo la lezione A.T.M.

 

Struttura dell'occhio

L'occhio è un complesso organo di senso situato nella cavità orbitaria. Nel suo interno, protetti da un involucro, si trovano: uno strato di recettori, una lente, un sistema di neuroni capaci di condurre impulsi dalla retina alla corteccia visiva generando sensazioni visive.

1 - sclera;
2 - corpo ciliare;
3 - iris;
4 - pupilla e camera anteriore riempita di umor acqueo;
5 - asse ottico;
6 - linea di vista;
7 - cornea;
8 - lente cristallina;
9 - coroidea;
10 - nervo ottico;
11 - disco ottico;
12 - fovea;
13 - retina;
14 - corpo vitreo.

 

Una finestra sul mondo che raccoglie le immagini e ci mette in contatto con la realtà. La tonaca più interna dell'occhio è formata da uno strato sottile di tessuto nervoso che contiene recettori specifici della luce, capaci di trasmettere lo stimolo, trasformato in corrente nervosa, al cervello tramite il nervo ottico.

Il nome di fotorecettori coni e bastoncelli deriva dalla particolare forma che assumono, conica o a bastoncello.

Sezione schematica della retina

occhio
(Il grande libro del corpo umano Rizzoli pag 255)

Occhio e macchina fotografica

L'occhio assomiglia ad una macchina fotografica.

1 - Sono formati da una camera oscura provvista di lente. Nell'occhio il rivestimento nero della camera oscura è formato dalla coroide e la lente biconvessa del cristallino, la cui curvatura è variabile. Nella macchina fotografica la camera è rivestita di un materiale antiriflesso e la lente di vetro ha una curvatura fissa.

2 - Nell'occhio la lente proietta un'immagine capovolta su una superficie sensibile alla luce, la retina, mentre nella macchina fotografica su una pellicola fotografica.

3- Nell'occhio la luce entra attraverso la pupilla regolata dall'iride, nella macchina fotografica attraverso un foro regolato da un diaframma.

4 - Nell'occhio l'immagine è massa a fuoco mediante i muscoli del cristallino; nella macchina fotografica l'immagine è messa a fuoco mediante il soffietto.

5 - Le immagini vengono registrate tramite una reazione chimica causata dalla luce; nell'occhio la reazione avviene nelle cellule fotosensibili della retina; nella macchina fotografica avviene nella pellicola fotografica.

occhio

occhio

Retina pellicola fotografica dell'occhio